XXXTentation e il suo mondo controverso (+Playlist)

In occasione dei 6 mesi dalla morte di Jahnseh Dwayne Ricardo Onfroy , in arte XXXTentacion, abbiamo deciso di creare una playlist per Luft con alcuni dei suoi brani migliori secondo noi. Il 18 giugno 2018, infatti, X è stato trovato in fin di vita, appena diciannovenne, nella sua auto in seguito ad una sparatoria causata da tre soggetti (che sono stati identificati e condannati) nel tentativo di rubargli una borsa Vuitton. Le controversie nel passato di questo personaggio sono note a molti: infatti ha passato qualche mese in galera a seguito di varie accuse, per le quali X è sicuramente condannabile, ma riteniamo vada distinto il piano della persona da quello artistico. Probabilmente è stato proprio il suo passato a portarlo a una concezione della vita tale da permettergli di essere forse uno degli artisti più innovatori e poliedrici nell’ambito del genere Rap/Trap/Lofi degli ultimi anni. Infatti è stato capace, da adolescente o poco più, di riscuotere un successo incommensurabile grazie al suo modo di approcciarsi alla musica, sia dal punto di vista di musicalità che di contenuti. Nel pezzo “Look at me”, ad esempio, X si fa portavoce di un messaggio antirazzista sfruttando la sua immagine e notorietà. Nelle sue canzoni, è ricorrente e riscontrabile da chiunque il tema del dolore esistenziale, in tutte le sue varie forme (amore tormentato, dubbi, soldi, successo, rapporti umani in generale, morte). Tuttavia, oltre a questo, spesso si nota un attaccamento alla vita e un velato messaggio di speranza nel dolore (vedi “Fuck Love”). Non a caso, il suo album più celebre non ha un nome vero e proprio, ma è un semplice quanto emblematico punto di domanda (“?”). Si consiglia vivamente di ascoltare i pezzi con il testo sott’occhio, per averne una più piena comprensione. Dal punto di vista delle sonorità, così come da quello dei contenuti, X ha mostrato una grande malleabilità e diversità interna: possiamo trovare pezzi urlati, violenti e dai “808” distorti (vedi “Take a step back”), così come pezzi rilassanti Lo-fi accompagnati dal campionamento della voce dolce e malinconica del misterioso artista Shiloh Dinasty. Non ci resta che augurarvi buon ascolto, e, per chi non lo conoscesse, una buona immersione nel controverso e colorito mondo musicale di XXXTentacion.

Rest in Peace

Davide Bagni e Giacomo Helferich (ZRR), per la sezione musicale di Luft

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...