Categoria: poesia

Se si

                                Se si potesse scegliere come trascorrere l’eternità, io la passerei a guardare la prima luce del mattino che viene a trovare il tuo viso morbido sul cuscino. Mi cullerei in quella tenerezza, finalmente il mio animo avrebbe una casa,…

Continua a leggere Se si

Per amore della poesia

Amine è un ragazzo di ventitré anni di origine marocchina che da anni vive in Italia, attualmente a Torino. Col tempo si è avvicinato alla letteratura e incominciando ad appassionarsi ad essa ha iniziato a produrre poesie, ottenendo discreti successi pubblici. Partecipa a varie serate di lettura anche fuori da Torino e per ben due…

Continua a leggere Per amore della poesia

ESCATOLOGIA DELL’ESSERE

Io non sono il mio corpo Io non sono il mio pensiero Io non sono le mie azioni Io sono una bibliofila Io sono un’ ingenua Io sono una raver Io sono una sognatrice Io sono un’apprensiva Io sono una fumatrice Io sono una sportiva Io sono una pessimista Io sono una rancorosa Io sono…

Continua a leggere ESCATOLOGIA DELL’ESSERE

Inquieti dell’indomani

E sarà ancora estate. E ancora inverno. In un battito d’imbrunire, e non ce ne saremo accorti. Che ne sarà della ballotta? Dei fulvidi sapori di birra stantia, inimitabile nel sapore: la fratellanza vi si specchia, inibita nell’istante. Dai fumi densi di drum, dai barili alterati delle casse drum ‘n bass. Dello slang, multiforme e…

Continua a leggere Inquieti dell’indomani

Certe volte vado in tilt

Certe volte vado in tilt Il cervello si sconnette Il pensiero la realtà capovolge Crogiolo in un pentolone d’ansia Evito lo sguardo altrui Sono decentrata perdo il baricentro rotolo in tutte le direzioni.   Dinamiche cicliche motivo di anni vissuti da perseguitata ma sopravvissuta vessata da Ombre lunghe quanto la Storia del Mondo.   E…

Continua a leggere Certe volte vado in tilt

Tutto ritorna.

          Tutto ritorna. Aperta ad ogni voce, anche io ritorno  – nella sacralità di questa notte che battezza l’estate e ne incide l’inizio e la fine – Al senso più segreto delle cose nell’unità perfetta tra la natura e il tempo. Nell’armonia che lega al ciclo degli eventi le scansioni più…

Continua a leggere Tutto ritorna.

Lo sconosciuto nel petto

L’inconoscibile avvolgente s’è avvitato, innestandosi, sopra la moderna vetratura piramidale fuori dalla finestra. Filtra col sole l’inappropriato, riflettendosi sugli aghi di pino. Il mistero del singolo camuffato, incomprensibile, simile, per questo agghiacciante, terribile, lo sconosciuto nel nostro petto proiettato all’esterno. Non sappiamo difenderci dall’individuo, ci assorbe con la nebulosa visione, ci spaventa anche quando annidato…

Continua a leggere Lo sconosciuto nel petto

Abiti

La pelle non è mai abbastanza. Il corpo umano sembra l’attesa di un brandello di muffa, esposto sulla torre più alta, sventolante, un vessillo d’orgoglio per chi ha lacrime di vetro raddoppiato, per non spaccarsi al suolo. Ma la pelle non basta, a nessuno, neanche ai bugiardi, nemmeno a chi scorre i palmi sulle proprie…

Continua a leggere Abiti