Nelle mani giuste

Seguito di “Romanzo Criminale” (pubblicato nel 2002, monumentale affresco di un’Italia violenta e torbida che forse non c’è più e forse c’è ancora), lo scrittore tarantino riesuma tre dei personaggi più riusciti del romanzo succitato. C’è ancora Scialoja, delfino e complessissimo servitore dello Stato. C’è Patrizia/Cinzia, rivestita di un nuovo ruolo ambiguo quanto la sua…

Continua a leggere Nelle mani giuste

La superbia conoscitiva

LA SUPERBIA CONOSCITIVA DEGLI ANNI 10’ “Su ciò di cui non possiamo parlare, bisogna tacere.” Questa massima (volutamente tradotta in modo errato) è presente in un libriccino di un filosofo e linguista austriaco della prima metà del Novecento, tale Ludwig Wittgenstein. Questi era un personaggio estremamente singolare ed il suo pensiero rispecchia fedelmente tale suo…

Continua a leggere La superbia conoscitiva

Cosa sono le eterotopie?

Con questo termine Foucault, filosofo e sociologo del secolo scorso, designa, ampliando e migliorando il precedente concetto di non-luogo, una situazione sociale inconsueta, nello specifico: “Quegli spazi che hanno la particolare caratteristica di essere connessi a tutti gli altri spazi, ma in modo tale da sospendere, neutralizzare o invertire l’insieme dei rapporti che essi stessi designano, riflettono…

Continua a leggere Cosa sono le eterotopie?

La Giornata (1)

L’autore del seguente “poemetto” è certo di rispecchiare il dolcissimo e moderatissimo intento del signor Parini, reinterpretando in chiave contemporanea un altro panegirico alla più nobile categoria dei nostri tempi: lo studente fuorisede viziato e sinistroide. Mi perdonino le Muse per codesta opera non sempiterna. Giovin dottore! Dischiusi gli occhi dopo il simposio notturno, girato…

Continua a leggere La Giornata (1)

Inquieti dell’indomani

E sarà ancora estate. E ancora inverno. In un battito d’imbrunire, e non ce ne saremo accorti. Che ne sarà della ballotta? Dei fulvidi sapori di birra stantia, inimitabile nel sapore: la fratellanza vi si specchia, inibita nell’istante. Dai fumi densi di drum, dai barili alterati delle casse drum ‘n bass. Dello slang, multiforme e…

Continua a leggere Inquieti dell’indomani

Benvenuti al mondiale!

Come al solito, le gare internazionali regalano sempre tante sorprese oltre che emozioni, persino i gironi riescono a raccontare storie che mai nessuno avrebbe immaginato, perché spesso ci si dimentica che il calcio non è fatto solo di grandi nomi ma anche di passione, e quel pallone rotondo lo sa! E lo sa anche la…

Continua a leggere Benvenuti al mondiale!

Natura e Téchne

Negli anni ’90 le Nazioni Unite presero posizione sulla mancanza di una legislazione ambientale a livello globale, presentando la Conferenza sull’ambiente e sullo Sviluppo, e venne firmato il trattato ambientale internazionale UNFCCC (Convenzione quadro delle nazioni unite sui cambiamenti climatici), col fine di porre degli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra. L’uomo iniziò…

Continua a leggere Natura e Téchne

Pensieri sulla tazza (1)

Pensieri sulla tazza Elettore leghista Oggi ho visto due neri che vendevano fazzoletti. Volevo pagarli in banane ma sapendo che usino il cazzo per saltare di liana in liana, ho optato per cambiare strada. Devo farmi una doccia perché puzzo Pensieri sulla tazza Elettore Leu Oggi ho visto due neri che vendevano fazzoletti. Volevo pagarli…

Continua a leggere Pensieri sulla tazza (1)

Certe volte vado in tilt

Certe volte vado in tilt Il cervello si sconnette Il pensiero la realtà capovolge Crogiolo in un pentolone d’ansia Evito lo sguardo altrui Sono decentrata perdo il baricentro rotolo in tutte le direzioni.   Dinamiche cicliche motivo di anni vissuti da perseguitata ma sopravvissuta vessata da Ombre lunghe quanto la Storia del Mondo.   E…

Continua a leggere Certe volte vado in tilt